Richiesta piscina Ferretti-Ferrari stagione 2018/2019

Fino al 10 giugno 2018 è possibile presentare le domande d’uso per la piscina "Ferretti-Ferrari" di Via Melato 2/d - Reggio Emilia - per la stagione invernale 2018 – 2019, che avrà inizio lunedì 10 settembre 2018 e terminerà venerdì 7 giugno 2019.

Ciò vale anche per le richieste d'uso che NON si riferiscono all'intera stagione sportiva, bensì a singoli mesi della medesima. Per domande presentate successivamente alla data del 10 giugno, l'assegnazione degli spazi sarà fatta compatibilmente con la disponibilità residua di spazi.

IMPORTANTE - Le domande, compilate in ogni parte, compresa la tipologia di attività e l'indicazione della corrispondente tariffa stabilita dal Tariffario, dovranno essere presentate esclusivamente sui moduli predisposti dalla Fondazione per lo Sport, scaricabili dal sito o disponibili presso gli uffici di Via F.lli Manfredi n.12/D – Reggio Emilia e potranno essere inviate per posta ordinaria o per posta elettronica a fondazione.sport@comune.re.it, oppure via fax al n. 0522/58.53.03, oppure consegnate a mano presso gli uffici della Fondazione per lo Sport nei seguenti giorni e orari di apertura:
lunedì             dalle 10,00 alle 13,15
martedì           dalle 10,00 alle 13,15 e dalle 15,00 alle 17,00
mercoledì        dalle 10,00 alle 13,15 e solo su appuntamento dalle 15,00 alle 17,00
giovedì           dalle 10,00 alle 13,15 e dalle 15,00 alle 17,00
venerdì           dalle 10,00 alle 13,15
sabato            chiuso

Le domande dovranno essere corredate di copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del Legale rappresentante della Società o Ente richiedente.

Si precisa che, per essere ammissibili, le domande dovranno essere compilate in ogni loro parte, ivi compresa la tipologia tariffaria di riferimento. 
 
N.B.: in caso di sovrapposizioni di richieste, si precisa che in assenza di accordi tra le parti e/o in mancanza di criteri di priorità di assegnazione degli spazi, l'attribuzione dei medesimi avverrà mediante sorteggio. 

Entro data da comunicarsi la Fondazione provvederà a redigere apposito calendario d'uso provvisorio ed a pubblicarlo sul proprio sito internet, inviandone comunicazione ai richiedenti.

Nei successivi 10 (dieci) giorni, sarà possibile proporre rinunce, modifiche o spostamenti di turno, inoltrando apposita richiesta scritta alla Fondazione, che li dovrà autorizzare, pena la revoca dell'assegnazione. In caso di rinunce comunicate fino alla pubblicazione del calendario definitivo, esse potranno essere effettuate senza addebito di costi.

Entro la prima metà di luglio, sarà possibile consultare sul sito il calendario definitivo.

La possibilità di fruizione degli spazi acqua assegnati è tassativamente subordinata al rispetto dei seguenti vincoli:

1) presentazione del brevetto di salvamento degli istruttori addetti ai corsi;
2) presentazione della necessaria documentazione, che dovrà essere debitamente sottoscritta nei modi di legge da parte del Presidente o Legale Rappresentante del gruppo sportivo od Ente assegnatario;
3) rispetto delle presenze minime e massime di utenti a corsia, nel caso di organizzazione di corsi, ovvero:
- per la vasca da 15 mt.: presenza minima di 3 (tre) utenti a corsia – presenza massima di n. 8 (otto) utenti a corsia;
- per la vasca da 25 mt.: presenza minima di 5 (cinque) utenti a corsia – presenza massima di n. 12 (dodici) utenti a corsia;
- per la vasca da 50 mt.: presenza minima di 6 (sei) utenti a corsia – presenza massima di n. 20 (venti) utenti a corsia.

A favore del Concessionario/gestore, chiunque egli sia, sono riservate in via prioritaria su ogni altra richiesta d'uso, n. 20 (venti) ore/turno settimanali, che sono quelle collocate nelle seguenti fasce orarie:
Vasca 50 mt. n. 8 corsie dal lunedì al venerdì dalle ore 16,30 alle ore 19,50;
Vasca 25 mt. n. 6 corsie dal lunedì al venerdì dalle ore 16,30 alle ore 19,50;
Vasca 15 mt. n. 4 corsie dal lunedì al venerdì dalle ore 16,30 alle ore 19,50.

Dette fasce orarie sono nella piena disponibilità del Concessionario/gestore, chiunque egli sia, salva la disponibilità ad apportare eventuali lievi cambiamenti, da quest’ultimo accettati e fatte salve diverse scelte da parte del Concessionario/gestore, chiunque egli sia, riguardo alla fruizione delle ore a lui assegnate, che andranno comunicate per iscritto alla Fondazione, liberando quest'ultima da ogni responsabilità per eventuale insolvenza di terzi.

Si precisa che la Fondazione per lo Sport non assume responsabilità per l’organizzazione di corsi od attività da parte delle Società richiedenti prima della pubblicazione del calendario ufficiale dell’attività invernale 2018/2019, né per il caso di corsi organizzati nelle ore spettanti al Concessionario/gestore, chiunque egli sia.

SCUOLE - Nella fascia oraria mattutina, indicativamente individuata tra le ore 9,50 e le ore 11,30 dei giorni dal lunedì al venerdì, nelle vasche coperte da mt. 25x15 e mt. 15x7, le corsie saranno gratuitamente fruite dalle scuole pubbliche del ciclo primario e secondario di primo grado (già definite come scuole elementari e medie) del territorio del solo Comune di Reggio Emilia, previa espressa richiesta e secondo indicazioni provenienti dai competenti Servizi comunali e dall’Ufficio Scolastico Provinciale, entro le seguenti scadenze concordate con la Fondazione per lo Sport:
entro il 30 settembre per il periodo ottobre-dicembre;
entro il 30 novembre per il periodo gennaio-marzo;
entro il 30 gennaio    per il periodo aprile-giugno.
Eventuali richieste da parte dei suddetti istituti scolastici per l'utilizzo di spazi acqua al di fuori degli orari e/o dei giorni prestabiliti, potranno essere accolte previo assenso del Concessionario/gestore, chiunque egli sia.

Si rammenta che:
- la prenotazione degli impianti obbliga chi l'ha effettuata, ed ottenuta, al pagamento del corrispettivo, a prescindere dalla sua fruizione concreta;
- conformemente a quanto disposto dall’art. 2, co. 2, lett. b) dello Statuto, ovvero la possibilità per il mondo dello sport reggiano di un utilizzo equo e diffuso dell’impiantistica, che ribadisca il diritto di ogni residente all’attività sportiva, il Consiglio di Gestione della Fondazione con deliberazione n. 3 del 18 marzo 2013 ha stabilito che, in attuazione dell’ art. 90, co. 24 della Legge 27 dicembre 2002 n. 289 (la quale stabilisce che “l'uso degli impianti sportivi in esercizio da parte degli enti locali territoriali è aperto a tutti i cittadini e deve essere garantito, sulla base di criteri obiettivi, a tutte le società e associazioni sportive”), nessuna società concessionaria di impianti potrà rifiutare che siano ammesse sull’impianto, di cui abbia la concessione, altre società sportive. Nella compilazione dei calendari d’uso la percentuale di utilizzo dei turni da parte dei gestori potrà raggiungere in prima istanza un massimo dell'80%. Detta percentuale potrà essere superata in presenza di spazi liberi non richiesti da terzi, eccezioni motivate e da valutarsi volta per volta dal Direttore.


Si ricorda inoltre che con deliberazione C.d.G. n. 6 del 04/06/2013 la prenotazione degli spazi in tutti gli impianti sportivi obbliga chi l'ha effettuata ed ottenuta al pagamento del corrispettivo a prescindere dalla sua fruizione concreta, senza possibilità di rinunciarvi in corso di stagione fino alla sua eventuale sostituzione con altro corso da parte del gestore o comunque per ulteriori sessanta giorni rispetto alla data in cui la rinuncia è comunicata per iscritto alla Fondazione ed al Concessionario/gestore, chiunque egli sia.

Tutti gli spazi rimasti vuoti restano nella libera disponibilità del Concessionario/gestore, chiunque egli sia.

A garanzia dei crediti, il Concessionario/gestore, chiunque egli sia, potrà pretendere dai fruitori dell’impianto una fidejussione o altra forma di garanzia per valore corrispondente a due mesi di utilizzo, tranne nel caso di utilizzo occasionale, ove può comunque essere richiesto il pagamento anticipato.

Il Concessionario/gestore, chiunque egli sia, avrà diritto di ottenere dalla Fondazione l’immediata revoca dell’assegnazione degli spazi acqua a terzi per morosità nel pagamento degli spazi concessi, trascorsi 30 (trenta) giorni dalla data di emissione della fattura e l'esclusione delle società insolventi dai calendari redatti anche nelle stagioni successive, fino a totale pagamento dei debiti.
Il termine di 30 (trenta) giorni indicato deve intendersi come quello in cui la somma è effettivamente corrisposta al Concessionario/gestore, chiunque egli sia, e non quella in cui è stato eventualmente dato all’Istituto di Credito l’ordine di bonifico.

L’assegnazione degli spazi è, inoltre, subordinata al regolare pagamento di tutte le pendenze pregresse (ovvero alla sottoscrizione congiunta di un piano di rientro accettato dal creditore), presso tutti gli impianti della Fondazione ed anche per debiti pregressi verso il Comune di Reggio Emilia, cui si chiederà conferma di quanto sopra.
In ogni caso quindi, il mancato pagamento di debiti o rate di rientro dal debito, insorto dall’utilizzo di spazi acqua nelle stagioni precedenti, comporta automaticamente il diniego dell’autorizzazione.
 
Ultimo aggiornamento: 17/05/18

Fondazione per lo Sport del Comune di Reggio Emilia
Via F.lli Manfredi 12/D - 42124 Reggio Emilia - tel 0522 456473 - fax 0522 585303 - C.F. e P.I. 022 999 303 50 - fondazione.sport@comune.re.it
Posta Elettronica Certificata:fondazionesport@twtcert.it